TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Bombe a Misurata, Turkish sospende i voli per la Libia

E-mail Stampa PDF

L'ultima compagnia aerea straniera a volare sul Paese, la Turkish Airlines, annuncia la sospensione del servizio tra Istanbul e Misurata, mentre tutte le compagnie libiche sono bandite dai cieli comunitari. Il bombardamento della petroliera Araevo scoraggia anche il raro traffico marittimo rimasto.


Tripoli aeroporto facciata wikipedia JglIl volo su Misurata della Turkish era rimasto l'unico collegamento aereo esterno della Libia, che ora resta isolata a causa della guerra civile che contrappone il Governo "regolare" con sede a Tobruk, appoggiato dall'Egitto, che controlla parte orientale, e quello "ribelle" che controlla Tripoli e Misurata. Lo scorso luglio, tutte le compagnie abbandonarono l'aeroporto di Tripoli e rimase solo quella turca a volare su Misurata, ma ora Turkish ha sospeso anche questo volo, dopo i bombardamenti del porto attuati nei giorni scorsi .
La Libia non è isolata solamente dal cielo, ma ormai lo è diventata anche dal mare, a causa dell'aumento dei bombardamenti sui porti. Oltre a quello di Misurata, le cronache degli ultimi giorni registrano anche quello della petroliera Araevo, gestita dalla compagnia greca Aegean Shipping Enterprises Company, avvenuto domenica 4 gennaio nel porto di Derna. Due bombe, sganciate da apparecchi governativi, hanno ucciso due membri dell'equipaggiato, innescando l'ira del Governo greco, che ha chiesto punizioni per i responsabili e risarcimenti alle famiglie delle vittime.
La guerra civile libica si sta incentrando sul controllo, o la distruzione, delle infrastrutture petrolifere. Non solo i pozzi e i depositi, ma anche i porti dove approdano le petroliere per esportare il petrolio o per alimentare impianti che utilizzano carburanti, come era il caso dell'Araevo. La recrudescenza dei bombardamenti ha portato anche al rinvio dei colloqui di pace tra le parti, organizzati dall'Onu, che avrebbero dovuto riprendere lunedì 5 dicembre, dopo altri due rinvii a dicembre. Intanto, il Governo francese ha annunciato possibili bombardamenti contro i ribelli occidentali.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto:Wikipedia/JGL

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2318

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed