TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

U.N. Ro-Ro rileva terminal a Trieste

E-mail Stampa PDF

La compagnia turca acquisisce da Samer il 60%, e quindi il controllo, della società Samer Seaports&Terminals, che gestisce il terminal ro-ro di Riva Traiana. Così, Lo scalo giuliano si conferma il porto di destinazione principale per i carichi rotabili provenienti dalla Turchia.


Il gruppo triestino Samer ha ceduto allo storico partner turco U.N Ro-Ro (compagnia di navigazione controllata dal fondo d'investimenti statunitense KKR) il 60% delle quote di Samer Seaports&Terminals, società concessionaria (fino al 2016) del terminal di Riva Traiana, dove approdano le navi ro-ro provenienti da Pendik e Mersin.
La notizia è stata resa pubblica in occasione dell'ultimo Comitato Portuale e confermata da Enrico Samer, titolare del gruppo, che ha spiegato come l'operazione, ancora in via di definizione (sono in corso la due diligence amministrativa e quella legale), scongiura eventuali rischi di fuga della compagnia turca da Trieste e comporterà un maggiore impegno di U.N Ro-Ro nel trasporto intermodale e in particolare nei treni in partenza da Trieste.
Sono state rafforzate in questo contesto anche le partnership del gruppo con Alpe Adria, l'operatore multimodale partecipato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, Autorità Portuale e Trenitalia, e con l'impresa ferroviaria Rail Cargo Austria. Dopo lo spostamento dei treni Ro-La a Fernetti, si sta definendo, sempre con Rail Cargo Austria e Alpe Adria, l'attivazione di un servizio ferroviario per semirimorchio dal Molo V (terminal di Riva Traiana).
"A differenza dei servizi esistenti questi treni non saranno dedicati ad un singolo autotrasportatore, ma saranno treni che l'armatore direttamente, U.N Ro-Ro, offrirà alle imprese di autotrasporto, anche le più piccole" spiega Enrico Samer svelando un'altra novità sarà di natura tecnica: "Verrà utilizzato il sistema ISU, che permette il sollevamento di qualsiasi tipo di semirimorchio, anche quelli normalmente non sollevabili. Un primo treno di prova partirà nella seconda metà di luglio, mentre in settembre verrà attivato il servizio con tre treni settimanali da Trieste a Wels (Austria). Entro il 2013 verranno offerti un servizio giornaliero per Wels e uno giornaliero per il Belgio o la Germania".
Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter bisettimanale con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1475

Camionsfera TV

Transportonline banner 2014

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Renault Trucks Italia

Renault Trucks T highsleepercab stradaForte della sua storia e della portata degli investimenti di un gruppo leader, Renault Trucks offre la gamma di veicoli e servizi più estesa e diversificata del mercato.