TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Msc aumenta le toccate a Gioia Tauro

E-mail Stampa PDF

La compagnia marittima del Gruppo Aponte ha avviato una nuovo rotazione nel Mediterraneo che tocca il porto calabrese. E con l'ultima torna di ordini per grandi portacontainer insidia la posizione al vertice mondiale di Maersk per offerta di stiva.


Gioia Tauro banchina MSC altoMsc sta sempre più facendo di Gioia Tauro il suo hub portuale per le linee che attraversano il Mediterraneo. Il vettore marittimo elvetico, dopo il lancio recente di un feeder con i porti italiani di Napoli, Cagliari e Trapani, ha annunciato un'altra linea regolare intra-mediterranea che salperà da novembre. Più nello specifico il nuovo servizio regolare di trasporto container ribattezzato E1 salperà da Gioia Tauro per poi scalare Port Said West, Haifa, Mersin, Pireo e tornare nuovamente a Gioia Tauro.
La compagnia di navigazione fondata da Gianluigi Aponte nel giro di un paio d'anni si prepara a sottrarre il primato di capacità container alla rivale danese Maersk grazie agli ultimi ordini appena firmati con il cantiere sudcoreano Daewoo per cinque navi da 23mila teu (prezzo unitario 152 milioni di dollari e consegne a partire da agosto 2021). Il portafoglio ordini con questa ulteriore commessa è salito infatti a sedici navi per un'offerta di stiva pari a 305.352 teu, secondo i calcoli di Alphaliner. Includendo anche le navi operate attualmente a noleggio, Msc dovrebbe sfiorare i quattro milioni di teu di capacità di stiva, mentre la flotta Maersk oggi si attesta sui 4,2 milioni ma l'amministratore delegato del liner danese, Soren Skou, recentemente ha detto che a regime la loro offerta sarà sui quattro milioni di teu. La nave portacontainer più grande al mondo è oggi la Msc Gulsun di proprietà di Msc, che può vantare una capacità di 23.765 teu ed è impiegata sulla rotta Asia-Nord Europa.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1718

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca