TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Arresti per traffico droga a Gioia Tauro

E-mail Stampa PDF

La Guardia di Finanza ha arrestato il 19 giugno 2019 cinque persone con l'accusa di avere usato lavoratori portuali per portare la cocaina dai container scaricati nel porto calabrese fuori dal recinto dello scalo.


Guardia Finanza auto pistolaDa anni, il porto di Gioia Tauro è uno dei principali terminali europei delle rotte della cocaina provenienti dall'America Latina e la Guardia di Finanza ha sequestrato negli ultimi anni tonnellate di sostanza allo stato puro. Oltre ai sequestri, la Magistratura ha compiuto indagini per scoprire come la droga esce dal porto e quali percorsi segue. Due importanti operazioni sono avvenute nel luglio del 2014 (Puerto Liberado), con diciotto arresti, e nel luglio 2016 (Vulcano) con quindici arresti. Queste indagini hanno portato a numerose condanne e alla conferma che questo traffico è gestito dalle potenti cosce della 'Ndrangheta. Nella prima metà di giugno 2019 è avvenuta l'operazione Balboa che, oltre a sequestrare 598 chili di cocaina, ha ricostruito l'importazione di altri 312 chili.
Durante l'indagine, gli inquirenti hanno scoperto una fitta rete logistica che aveva lo scopo di recuperare la droga dall'interno dei container sbarcati in porto e portarla fuori dallo scalo. Questa rete è così capillare che poteva operare anche in altri porti italiani ed europei, contando anche sulla forza d'intimidazione esercitata dalla 'Ndrangheta. Per recuperare le borse piene di droga, la cosca usava lavoratori del porto. Questa inchiesta mostra l'importanza strategica assunta nel traffico internazionale di cocaina dalle cosce che possono operare nel porto di Gioia Tauro.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1144

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed