TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Cresce interesse per ro-ro a vela nell’Atlantico

E-mail Stampa PDF

Renault conferma la collaborazione con Neoline per il trasporto marittimo transatlantico di ricambi su navi a vela, mentre il Gruppo Beneteau e Manitou sostengono il progetto di realizzare una nave ro-ro con spinta eolica.

Neoline roro vela neoliner rendering mareLa società francese Neoline ha iniziato nel 2018 la collaborazione con il costruttore automobilistico Renault per sviluppare un servizio di linea tra Europa e Nord America con navi a propulsione prevalentemente eolica. Una prima rotazione è prevista nel 2021 tra il porto francese di St-Nazaire, quello spagnolo di Bilbao e quelli nord americani di St-Pierre & Miquelon, Baltimora e Charleston. Secondo Neoline, il ritorno della velo permetterà di ridurre le emissioni di CO2 fino al 90% rispetto a una nave tradizionale operante sulle stesse rotte. Le prime due navi saranno lunga 136 metri, con una superficie velica di 4200 metri quadrati, entreranno in esercizio tra il 2020 e il 2021.
Neoline roro vela neoliner rendering caricoA marzo 2019 si è aggiunto l'interesse anche di altre due importanti società, Beneteau e Manitou per usare le nuove navi ro-ro a vela. Il primo esporta una gran parte delle imbarcazioni da turismo costruite in Europa e la maggior parte delle destinazioni sono nel Nord America, col trasporto marittimo di unità anche di grande dimensioni. E proprio per questa caratteristica che Neoline ha collaborato con Beneteau per progettare la stiva delle navi, che avranno un accesso alto 9,8 metri e una rampa larga 12,6 metri.
Manitou produce macchine per la movimentazione dedicate soprattutto all'edilizia e intende usare i cargo a vela per le esportazioni sul mercato americano, dove quest'anno prevede di portare oltre mille unità su nave. "Per soddisfare clienti come Manitou intendiamo dotare le nostre navi di ponti mobili le cui dimensioni e resistenza si adattano perfettamente alle loro macchine", ha dichiarato Michel Pery, Presidente di Neoline, aggiungendo che "in qualità di spedizioniere strategico della nostra futura linea, il supporto dimostrato dal gruppo Manitou è un concreto passo avanti verso la messa in servizio delle nostre navi".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1560

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed