TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il Pireo guadagna due posizioni tra porti UE

E-mail Stampa PDF

Nel 2018, lo scalo greco ha movimentato quasi cinque milioni di teu, salendo di due gradini nella classifica dei porti container europei. Tra i primi quindici solo due scali italiani.

Pireo porto terminal containerPortEconomics ha stilato l'elenco dei primi quindici porti europei per movimentazione di container nel 2018, che mostra alcune interessanti variazioni rispetto all'anno precedente. Sul podio non troviamo sorprese, perché al primo posto resta saldamente Rotterdam con 14,513 milioni di teu e in crescita del 5,7% rispetto all'anno precedente. Seguono il porto di Anversa con 11,1 milioni di teu, in crescita del 6,2% e a distanza quello di Amburgo, che ha movimentato 8,73 milioni di teu, che mostra però una flessione dell'uno percento. Al quarto posto troviamo un altro scalo tedesco, Bremerhaven, con 5,467 teu e anch'esso in calo rispetto all'anno precedente (-1,3%).
La situazione diventa più dinamica nella parte successiva dell'elenco, perché al sesto posto troviamo il Pireo, con 4,908 milioni di teu, che rispetto al 2017 mostra un balzo del 20,9%, conquistando ben due posizioni in un solo anno. Nel confronto con il 2007, il porto greco mostra una crescita di ben il 257,5%. Con questa prestazione, il Pireo si avvicina al quinto porto europeo, quello di Valencia, che ha movimentato 5,104 milioni di teu, crescendo del 5,6%. La scalata del porto greco avviene a scapito di Algeciras - che pure è cresciuto nel 2017 dell'8,9% con 4,772 milioni di teu ma è sceso dalla sesta alla settima posizione – e di quello inglese di Felixstowe, che con 4,161 milioni di teu è scivolato dalla settima all'ottava posizione.
Alle spalle di questo gruppetto troviamo Barcellona, che guadagna una posizione dal nono al decimo posto con 3,423 milioni di teu e un incremento annuale del 15,3% a scapito del porto maltese di Marsaxlokk (+5,1%). Nella fascia dei due milioni di teu ci sono tre porti del Mediterraneo: nell'ordine, dall'undicesimo al tredicesimo posto, Le Havre, Genova e Gioia Tauro. Tutti e tre restano nella medesima posizione dell'anno precedente, ma con situazioni diverse: il porto francese mantiene la stessa movimentazione dell'anno precedente (2,884 milioni di teu) e forse starebbe stato raggiunto da quello ligure (2,609 milioni di teu) se quest'ultimo non avesse subito le conseguenze del crollo del ponte Morandi, che hanno frenato l'avanzata registrata gli anni scorsi (-0,5%). Gioia Tauro si attesta a 2,301 milioni di teu continuando una progressiva discesa che gli ha fatto perdere il 6% sul 2017 e ben il 33,2% sul 2007.
Agli ultimi due posti ci sono due porti vicini in termini di movimentazione: l'inglese Southampton (1,995 milioni di teu) e il polacco Gdansk (1,949 teu). Complessivamente, nel 2018 i primi quindici porti europei hanno movimentato 77,227 milioni di teu (di cui 34,343 milioni dai soli primi tre), con un aumento del 4,8% rispetto all'anno precedente e del 26% rispetto al 2007.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1519

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed