1500 autovetture distrutte al porto di Savona

Stampa

Il violento incendio che ha colpito il terminal automotive dello scalo ligure ha creato enormi danni, tra veicoli bruciati e fermo delle attività. Disormeggiati anche due pontili del cantiere del terminal container di Vado Ligure.


Incendio porto Savona 30 ottobre 2018 VdFL'ondata di maltempo che ha colpito l'Italia il 29 ottobre 2018 ha causato la mareggiata che, invadendo il terminal automotive del porto di Savona, ha causato un corto circuito, scatenando un violento incendio che, secondo le prime stime, ha completamente distrutto almeno 1500 autoveicoli. Tra questi, centinaia di Maserati nuove. Una prima ricostruzione mostra che il terminal è stato colpito da onde alte sette metri che hanno invaso un capannone dove sarebbe avvenuto il corto circuito che ha fatto esplodere alcune batterie stoccate, poi le fiamme si sono propagate rapidamente nel piazzale, facendo esplodere le vetture. L'incendio è stato favorito anche dal maltempo, che ha ostacolato le operazioni dei pompieri, e dalle numerose chiamate causate dal maltempo in varie parte della città, che hanno disperso le risorse dei Vigili del Fuoco. Le fiamme sono state completamente estinte nel pomeriggio del 30 ottobre, senza estendersi in altre zone del porto, che comunque ha interrotto le attività. Nel porto di Genova, la mareggiata ha danneggiato anche un tratto della banchina Alti Fondali di zona 32, ha disormeggiato un traghetto della Corsica Ferries e due pontoni che del cantiere per la costruzione del terminal container APM Terminals, che si sono incagliati in una vicina spiaggia.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: