TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Bper finanzia l’ultimo acquisto di Grimaldi

E-mail Stampa PDF

Banca Bper in pool con Banco di Sardegna hanno erogato una linea di credito da 40 milioni di euro al gruppo napoletano per la nave Cruise Ausonia.


Grimaldi 5a generazione roRo rendering HansenIl gruppo bancario Bper ha reso noto di avere perfezionato un nuovo intervento di finanziamento navale a favore di Grimaldi Euromed Spa, società del gruppo napoletano Grimaldi. L'operazione, di importo pari a 40 milioni di euro, è stata sottoscritta da Bper Banca (in qualità di banca organizzatrice e agente) in pool con il Banco di Sardegna ed è stata dedicata alla parziale copertura dell'investimento effettuato dal Gruppo Grimaldi per l'acquisto del nave Cruise Ausonia. Questo traghetto attualmente impiegato sulla linea Civitavecchia-Olbia è stato costruito nel 2002 dal cantiere tedesco Flender Werft e vanta una capacità di carico pari a 2.400 metri lineari in garage e 1.800 passeggeri.
Il vicedirettore generale di Bper Banca, Pierpio Cerfogli, ha commentato questa operazione dicendo: "Siamo orgogliosi di avere contribuito in maniera determinante all'acquisto di un mezzo di tale portata da parte di un gruppo leader nel campo della navigazione quale è Grimaldi. È importante sottolineare, inoltre, il decisivo supporto dei colleghi specialisti intervenuti per poter perfezionare al meglio l'operazione".
Diego Pacella, amministratore delegato e direttore finanziario del Gruppo Grimaldi, dal canto suo ha ricordato che l'azienda "ha in corso un significativo programma di investimenti, del valore di oltre un miliardo di euro, finalizzato al potenziamento della flotta con unità sempre più efficienti ed ambientalmente sostenibili. Siamo molto soddisfatti di aver condiviso una parte importante di questo programma con Bper Banca e Banco di Sardegna, che ringraziamo per l'attenzione e la professionalità dimostrateci nella fase di studio e di perfezionamento del finanziamento".
Da un punto di vista finanziario l'ultimo bilancio (2017) di Grimaldi rivela che l'utile del gruppo partenopeo a livello consolidato (299 milioni) deriva per oltre 6 milioni dalla riduzione degli oneri finanziari sia per il calo dei tassi d'interesse, sia per la contrazione dell'indebitamento. Rispetto all'esercizio precedente, i debiti verso le banche al 31 dicembre scorso erano scesi da 2 a 1,9 miliardi.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1809

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed