TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Minacce mafiose al presidente ASP Sicilia orientale

E-mail Stampa PDF

Poche ore prima della firma in Prefettura di un protocollo contro le infiltrazioni mafiosi negli appalti portuali è arrivata al presidente dell'Autorità di Sistema Portuale, Pasqualino Monti, una busta contenente un proiettile.


Palermo porto vista altoLa minaccia è chiara: un proiettile recapitato in una busta giunta sul tavolo di Pasqualino Monti, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale della Sicilia Orientale, che gestisce i porti di Palermo, Termini Imerese, Trapani e Porto Empedocle, dove sono previsti investimenti per 250 milioni di euro. La lettera è giunta poche ore prima della firma di un protocollo che dovrebbe evitare infiltrazioni mafiose proprio nelle opere previste. Il testo firmato nella Prefettura di Palermo il 18 giugno 2018 rientra in una più ampia collaborazione instaurata tra la rappresentanza del Governo e l'Autorità portuale sulla prevenzione amministrativa antimafia per quanto riguarda le concessioni e autorizzazioni. Una collaborazione che finora ha prodotto tre inderdittive antimafia verso società ritenute vicine a Cosa Nostra.
Il nuovo accordo estende la collaborazione anche ai lavori di potenziamento dei porti, un pacchetto di 250 milioni che evidentemente interessa molto le cosce criminali. L'intesa prevede che tutti i contratti superiori a 200mila euro saranno soggetti alla richiesta d'informazioni antimafia, misura che interesserà, per qualsiasi importo, tutte le imprese in sub-appalto. L'Autorità portuale realizzerà sul web una banca dati delle imprese che parteciperanno a qualsiasi titolo ai lavori. Il testo prevede anche l'obbligo di segnalare tentativi di corruzione o di concussione, l'induzione a ricevere favori o regali e nel caso di provvedimenti giudiziari nei confronti degli amministratori, dei soci e dei dirigenti dell'impresa sarà obbligatoria la risoluzione del contratto.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1919

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed