TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Proroga per certificati salvataggio dei marittimi

E-mail Stampa PDF

Il sindacato Fit Cisl ha annunciato il 6 marzo 2018 il rinvio di un anno nell'applicazione dei certificati previsti dalla Convenzione STCW.

Nave manovre gomeneLa Convenzione STCW stabilisce che entro il 31 gennaio 2018 tutti i marittimi presenti nel ruolo d'appello dovevano conseguire i certificati Marittimo abilitato ai mezzi di salvataggio (Mams) e Marittimo abilitato ai battelli emergenza veloci (Mabev), dopo avere seguito specifici corsi di formazione. Ma, come ha dichiarato Emiliano Fiorentino, segretario nazionale della Fit-Cisl, durante un incontro avvenuto il 6 marzo 2018 con il Comando generale delle Capitanerie di porto, "si trattava di un'impresa quasi impossibile, perché in tutta Italia c'è un solo centro abilitato al rilascio dei certificati e in quanto tale molto costoso e non in grado di smaltire tutte le richieste".
Il sindacato ha parlato con l'ammiraglio Luigi Giardino che, come spiega Giovanni Olivieri, coordinatore nazionale Fit-Cisl per il trasporto marittimo, "ha ascoltato le nostre richieste e ci ha informati che verrà emanato un decreto dirigenziale o una circolare per dare un ulteriore anno di tempo per conseguire i certificati. Ha aggiunto che nel breve periodo saranno accreditati altri centri di formazione e si sta valutando per gli allievi ufficiali che devono sostenere l'esame da ufficiale l'ammissione con riserva all'esame, fermo restando la necessità di ottenere la certificazione prima della registrazione del certificato. Infine verranno sensibilizzati gli armatori a richiedere, in questa fase transitoria, le certificazioni Mams e Mabev solo al personale che ricopra ruoli attivi nella muster list/ruolo d'appello".

Il 9 marzo 2018, una nota della Fit precisa che: "la disposizione di presunta prossima emanazione di un provvedimento del Comando generale delle Capitanerie di porto attiene unicamente al rinnovo del certificato Mams e Mabev e non al rilascio di nuova certificazione. La possibilità di rinnovo senza dover frequentare corsi specifici presso centri di addestramento è stata ipotizzata esclusivamente per il personale navigante che alla data del 31 gennaio 2018 ha maturato i requisiti richiesti dal decreto 21 gennaio 2008 (Mams) ovvero dal decreto 28 gennaio 2008 (Mabev) per ottenere il rinnovo del corrispondente certificato e purché la certificazione da rinnovare abbia scadenza entro il 31 dicembre 2018"l.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 3000

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed