TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nasce il consorzio per lo sviluppo dell’area giuliana

E-mail Stampa PDF

Il 22 novembre 2017 è sorto a Trieste l Consorzio di sviluppo economico locale dell'area giuliana, che sostituisce l' Ente per la Zona Industriale di Trieste.


Trieste portobanchina cargo montagneIl nuovo consorzio ha lo scopo di sviluppare le attività di logistica e manifattura della zona portuale triestina. Ha natura di ente pubblico economico e vede la partecipazione, oltre all'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale (con il 52%), dei comuni di Trieste, Muggia e San Dorligo della Valle-Dolina, ciascuno dei quali ha un terzo del restante 48%. Dal punto di vista patrimoniale, il consorzio ha un fondo iniziate di 100mila euro
"Obiettivo primario del nuovo organismo consortile sarà quello di promuovere e favorire la nascita e lo sviluppo di attività e iniziative produttive e imprenditoriali, di fornire servizi connessi alle attività degli agglomerati industriali e delle aree economiche sul territorio giuliano, nonché la gestione degli incentivi e la consulenza alle imprese per la redazione di progetti per accedere ai fondi europei", scrive l'ASP in una nota. "Ci sarà un focus fortemente orientato all'innovazione e al supporto tecnologico a favore degli insediati, e si promuoverà, anche al di fuori dell'agglomerato industriale, la prestazione di servizi riguardanti la ricerca tecnologica, la progettazione, la sperimentazione, l'acquisizione di conoscenze di assistenza tecnica, organizzativa e di mercato connessa al progresso e al rinnovamento tecnologico. Non mancherà infine l'attenzione per i giovani imprenditori attraverso la promozione e creazione di fabbriche-laboratorio per l'avvio di nuove attività produttive". Il consorzio amministrerà anche il Punto Franco Industriale.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1817

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed