TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Grimaldi rinuncia a Hellenic Seaways

E-mail Stampa PDF

Il gruppo armatoriale italiano rinuncia alla scalata verso il controllo della compagnia greca, cedendo la sua quota del 48,5% e incassando 78,5 milioni e due navi.


Hellenic seaways Express Skiatos navigazioneIl Gruppo Grimaldi di Napoli deve arrendersi di fronte al tentativo fallito di raggiungere il controllo della compagnia di traghetti greca Hellenic Seaways e ha ufficialmente annunciato la propria ritirata. La ha reso noto tramite la sua controllata Minoan con una comunicazione alla Borsa di Atene, precisando che la sua quota di minoranza pari al 48,53% verrà ceduta alla cordata concorrente Attica che in cambio verserà circa 78,5 milioni di euro. Nell'ambito di questo accordo il gruppo italiano acquisirà anche due traghetti.
Il primo è il Superfast XII (costruito nel 2002) che verrà ceduto da Attica per un controvalore pari a 74,5 milioni di euro ed è destinato a una non precisata società del gruppo Grimaldi; il secondo è il mezzo veloce Highspeed 7 costruito nel 2005, valutato 25 milioni di euro e in procinto di passare dalla flotta Hellenic Seaways a quella Minoan. Tutta l'operazione è soggetta all'approvazione delle competenti autorità.
In una nota Minoan commenta questo accordo dicendo che "porterà beneficio alla società e contestualmente contribuirà a razionalizzare il mercato domestico dei traghetti in Grecia consentendo anche di mantenere un corretto livello di concorrenza nel settore". La definitiva rinuncia alla scalata di Hellenic Seaways arriva a due mesi di distanza dall'annuncio con cui il gruppo Attica aveva reso noto di aver trovato un accordo con un gruppo di azionisti che rappresentavano l'ago della bilancio in questo braccio di ferro per assumere il controllo della società arrivando così fino al 50,3% della compagnia di traghetti.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 887

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed