TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Condanna primo grado per vertici RBD Armatori

E-mail Stampa PDF

I giudici di Torre Annunziata hanno letto il verdetto del processo penale ai titolari della compagnia marittima. Pene fino a sette anni per gli azionisti della società accusati di evasione fiscale per oltre dieci milioni di euro.


Giudice Martelletto Fotolia 71240213 XSA ottobre 2017, Tribunale di Torre Annunziata ha emesso la sentenza di primo grado sul top management della società RBD Armatori che era giudicato per presunta evasione fiscale. Le pene decise dal giudice sono state maggiori di quelle richieste dal pubblico ministero, perché sono stati inflitti sette anni di reclusione a Orsola Bottiglieri e sei anni e mezzo ciascuno per Giuseppe Mauro Rizzo, Roberto Rizzo, Ugo De Carlini e Grazia Bottiglieri.
Condannato a quattro anni e mezzo di reclusione anche il manager lussemburghese Federico Cannizzaro di Balmontino e a tre anni l'avvocato Vincenzo Ussani D'Escobar, accusati di avere sostenuto i soci di RBD in questa operazione per sottrarre al Fisco italiano oltre dieci milioni di euro. Nessuna pena invece a Nicola Coccia, fiscalista ed ex presidente di Confitarma, per il quale anche il PM Sergio Raimondi aveva chiesto l'assoluzione.
Secondo la tesi dell'accusa, che ha convinto i giudici, i soci della compagnia armatoriale di Torre del Greco (Napoli) hanno incassato somme di denaro in contanti, tramite un prestito obbligazionario milionario, eludendo il fisco grazie a società offshore create appositamente in Lussemburgo, e Uruguay. L'evasione fiscale contestata è per la precisione di circa undici milioni di euro e per questo erano stati sequestrati alcuni beni immobili durante le indagini.
In una nota, le famiglie De Carlini Bottiglieri e Rizzo Bottiglieri hanno annunciato che ricorreranno in appello "nella piena e assoluta certezza che verrà accertata la loro totale estraneità e innocenza rispetto alle contestazioni e ai fatti addebitati nel processo".

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 4990

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca