TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Codice per navigare in Artico e Antartico

E-mail Stampa PDF

A gennaio 2017 entrerà in vigore il Polar Code, ossia il Codice internazionale che stabilisce le regole per la navigazione commerciale nelle zone glaciali, con lo scopo di ridurne l'impatto ambientale.


Cosco portacontainer ghiaccioL'associazione europea degli armatori Ecsa spiega che il Polar Code impone alcune regole ambientali e raccomandazioni sui carburanti, i lubrificanti, le acque reflue, i rifiuti, le sostanze chimiche e le specie invasive trasportate a bordo delle navi che solcano le acque di Artico e Antartico. Il nuovo regolamento è necessario perché sta aumentando il traffico navale nella Northern Sea Route e nell'Oceano Artico, a causa anche dell'innalzamento della temperatura media del pianeta.
Secondo l'Ecsa, lo scioglimento dei ghiacci non permetterà un immediata accessibilità dell'Artico, come spiega il segretario generale Patrick Verhoeven: "Non è realistico pensare che che l'Artico sarà immediatamente accessibile se il ghiaccio sparirà. Innanzitutto perché un Oceano Artico libero dal ghiaccio per l'intero anno non esiste, perché il ghiaccio si riforma durante l'inverno la sua copertura e caratteristica dipende molto dalla regione in cui si forma. Poi gli armatori devono affrontare molte altre sfide, come l'oscurità polare, la scarsezza delle carte e la mancanza d'infrastrutture fondamentali e di sistemi di controllo della navigazione, nonché scarse capacità di ricerca e soccorso". Nonostante ciò, l'Ecsa prevede che la navigazione polare crescerà in volume nei prossimi anni e quindi bisogna attuare provvedimenti per assicurare la sicurezza dei naviganti e la protezione dell'ambiente.

POlar Code infografica Ecsa

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1316

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed