TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Record di container persi in mare nel 2013

E-mail Stampa PDF

Le statistiche del World Shipping Council mostrano che le compagnie marittime hanno perso nel 2013 ben 5578 container, di cui 4463 a causa di eventi catastrofici. La media annuale degli ultimi sei anni è di 1679 unità.


Portacontainer Rena naufragioIl 2013 è stato un anno nero per la perdita di container in mare, segnando un record da quando il World Shipping Council tiene questa statistica, ossia il 2008. Infatti, lo scorso anno sono caduti in mare o affondati a causa di naufragi ben 5578 container, contro i 958 dell'anno precedente. Complessivamente, il WSC stima che nel 2013 le portacontainer abbiano caricato 120 milioni di unità, con un valore complessivo della merce trasportata di circa 4000 miliardi di dollari.
L'associazione delle compagnie marittime ammette che calcolare il numero dei container persi in mare è "una sfida", ma nello stesso tempo tempo contesta alcune cifre apparse, come le diecimila unità l'anno stimate dalla International Maritime Organization. Le statistiche del WSC derivano da una ricerca svolta annualmente presso le compagnie associate (che rappresentano il 90% della capacità globale) cui ha risposto il 70% delle compagnie interpellate.
La ricerca considera due tipi di perdita: quella che deriva da eventi "catastrofici", e quindi eccezionali, e quella che avviene durante la normale navigazione. La media annuale dal 2008 al 2013 mostra la perdita di 546 unità l'anno in condizioni normali e 1132 in eventi catastrofici, per un totale di 1679 container l'anno. Questa media è stata molto influenzata dagli eventi catastrofici del 2013, che hanno causato la perdita di ben 4463 container, a fronte dei 546 container persi in condizioni normali.
In effetti, i naufragi incidono in maniera significativa sulle perdite, come è facile immaginare. Per esempio, nel 2011 è avvenuto il naufragio della portacontainer Rena in Nuova Zelanda, che ha perso 900 contenitori e ha portato le perdite annuali a 1514 unità. L'anno successivo, la cifra è scesa a 958 unità. Il record del 2013 è causato soprattutto dall'affondamento della portacontainer MOL Comfort nell'Oceano Indiano, che ha portato con 4293 container. Questo è stato il peggiore naufragio di portacontainer mai avvenuto.
Se analizziamo solamente i dati relativi alle perdite "normali", l'andamento appare più rassicurante: 546 unità nel 2013, 481 unità nel 2012 e 604 unità nel 2011. "La perdita di container in mare rappresenta una frazione molto piccola dei circa 120 milioni di contenitori trasportati ogni anno", conclude il World Shipping Council.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 2753

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed