TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuova pista per l'incidente sull'A21

E-mail Stampa PDF

A quattro giorni dal grave incidente che ha causato sei morti sull'autostrada Piacenza-Brescia, emerge una nuova ipotesi sulle cause, che potrebbe scagionare l'autista del camion di sabbia dalla distrazione.


Autostrada A21 incendio 2Gennaio2018-FntVdFNelle prime ore successive allo schianto che sull'A21 ha coinvolto il 2 gennaio 2018 due autoarticolati e un'autovettura, la causa ritenuta più probabile era la distrazione dell'autista dell'articolato carico di sabbia che ha investito un'autovettura francese e un autocisterna carica di carburante, che ha preso fuoco uccidendo sei persone. Il 6 gennaio, il quotidiano Bresciaoggi riferisce di una nuova ipotesi, che prevede il coinvolgimento di un seconda autovettura, che avrebbe evitato l'investimento e l'incendio.
La Polizia Stradale sta analizzando i fotogrammi ripresi dalle telecamere poste lungo l'autostrada e ai caselli, le targhe riprese dai telepass, i resti dei veicoli e le testimonianze dei presenti per stabilire se una seconda autovettura abbia compiuto una manovra che abbia costretto uno dei veicoli coinvolti a causare l'incidente.
Intanto è terminata l'autopsia dell'autista dell'autoarticolato investitore, che rivelato la causa delle sua morte: non per l'urto contro i veicoli che ha investito, ma per le fiamme dell'incendio. Sono anche state identificate le cinque vittime dell'autovettura con targa francese: un uomo di 32 anni, sua moglie di 29 anni e i loro figli di due e sette anni e suo fratello di tredici anni. Erano diretti a Verona e poi a Venezia per una vacanza.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed